14Febbraio

Prosecco, successo senza confini

Solo lunedì scorso il Conegliano Valdobbiadene era volato a New York per ritirare il premio come area vinicola dell’anno, consegnato dalla rivista Wine Enthusiast all’area storica del Prosecco, premiata assieme alla doc. Ora i produttori del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore sono di nuovo “in tour” negli States per promuovere questo vino autoctono ma cosmopolita.
Il 7 febbraio a New York presso il Metropolitan Pavilion e il 9 al Terra Gallery di San Francisco si terrà, infatti, l’evento Italian Wine Masters, dove il Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore si presenterà assieme ai colleghi di Brunello di Montalcino, Chianti Classico e Vino Nobile di Montepulciano.

Il Nord America rappresenta oggi il secondo mercato di export con il 19% delle quote, una crescita dal 2009 al 2010 del +81,9% e 4,37 milioni di bottiglie vendute. Gli Stati Uniti sono di certo il mercato che più sta dando soddisfazioni a questo vino non solo per la crescita delle vendite ma anche perché, dalla fine del 2011, il nome Prosecco è ufficialmente tutelato sul mercato.

Dopo New York e San Francisco, il Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore si sposterà a Zurigo, dove il 13 febbraio si svolgerà la manifestazione “I grandi vini del Veneto”, evento organizzato da Uvive, Unione Vini del Veneto. La Svizzera, mercato storico, rappresenta il terzo paese di export di questo vino, con una quota di mercato del 14%.

Le aziende presenti a Italian Wine Masters
Astoria, Bellenda, Bellussi, Bortolomiol, Cantine Vedova, Cantine Maschio, Carpene’ Malvolti, Conte Collalto, Drusian, Furlan, Il Colle, La Farra, Mionetto, Perlage, Santantoni, Sorelle Bronca, Spagnol, Toffoli, Valdo, Zardetto

Le aziende presenti a I Grandi Vini del Veneto
Agostinetto, Cantine Umberto Bortolotti, Carpene’ Malvolti, Conte Collalto, Distilleria Bottega, Domus Picta, Le Bertole, Merotto, Sanfeletto, Valdo Spumanti, Villa Sandi

Martedì, 14 Febbraio 2012, News 2012, Vino e dintorni,

Segnala questa enoteca aggiungendo il link su...

Commenti (0)

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare un commento. Non sei ancora registrato?
Registrati ad enotecheitaliane.it o usa il tuo account Facebook o Twitter per lasciare un commento sull'enoteca.